• Lun. Set 25th, 2023

VEDAM

A cura di Caterina Carloni, psicoterapeuta

BLOG DI MEDICINA PSICOSOMATICA & PSICOLOGIA OLISTICA - Impariamo a leggere i sintomi fisici come linguaggio dell'anima e ad utilizzarli in chiave conoscitiva, positiva ed evolutiva

DIAMANTE, la pietra viva

Loading

Il nuovo romanzo di Elisabetta Mastrocola

Nelle viscere della terra, a duecento chilometri sotto la superficie, i diamanti
impiegano milioni di anni per formarsi, sottoposti a forti pressioni e intenso
calore. Allo stato grezzo, sembrano dei semplici sassi, ma con una accurata
e delicata opera di lucidatura e taglio, la pietra si libera del materiale che l’ha
protetta e nascosta per secoli, fino a rivelare la sua essenza di purezza,
resistenza, luminosità, bellezza e perfezione.
Metafora di tutto ciò che è elevato e incorruttibile, il diamante è il più potente
simbolo di integrità, trasparenza e virtù.
Adamas, lo chiamavano i Greci, perché eccezionalmente forte e resistente,
tanto da essere “indomabile” e quindi invincibile.
Diamante è il nome della protagonista di questo originale e avvincente
romanzo di Elisabetta Mastrocola, dove il lettore, fin dalle prime righe, viene
catturato in una realtà narrativa virtuale di cui è partecipante attivo,
direttamente coinvolto, tanto quanto il personaggio principale, nella scoperta
di avvenimenti familiari lontani e incredibili che ribaltano l’interpretazione degli
eventi ed il giudizio sulle persone.
L’indagine a ritroso nel tempo condotta da Diamante è l’emblema dell’umano
e comune desiderio di scoprire il vero senso della vita e di riconoscere quella
luce unica e diversa che abita nel cuore di ognuno di noi, quella luce “viva” e
sorprendentemente felice che una bambina di sei anni aveva colto un giorno
lontano, ad una mostra di pietre preziose, guardando un diamante al
microscopio.
Il viaggio nel passato della vita dei genitori, attraverso i racconti degli amici e
dei testimoni, si rivela una splendida occasione per riconoscere nei
personaggi la generosità dietro la noncuranza, l’umanità dietro la freddezza,
la forza dietro la modestia, il diamante dietro la pietra grezza.
Pian piano, quelle “piccole luci” – così come le definisce la protagonista
ormai adulta ed esperta di diamanti – si rivelano nella loro invincibilità e
indomabilità, nel loro eterno brillare sopra i fatti del mondo, caratterizzando le
azioni del passato che determinarono il presente.
Diamante distingue gradualmente un altro aspetto di sé stessa, un’altra
sfaccettatura, un altro orizzonte; realizza la necessità di una riconciliazione
con sua madre, un diamante puro e nobile di cui aveva visto soltanto una

faccia, quella della durezza, senza mai apprezzarne fino in fondo l’umanità, la
generosità e l’integrità.
Comprenderà che quel ribaltamento di prospettiva dovrà infine concederlo
anche a sé stessa: “Siamo particelle di carbonio sottoposte dalle prove della
vita a pressioni estreme e ad un calore talmente intenso capaci di
trasformarci in diamanti, pietre trasparenti e brillanti diffusori di luce, e infine,
quando l’uomo diventa una luce trasparente e raggiante, scopre la propria
vera identità.”
Come un diamante elegante e ben levigato, questo romanzo, con una trama
semplice e con uno stile pieno di virtuosismi letterari, ci introduce ad
importanti riflessioni sulla natura umana e sul significato nascosto degli
eventi, suggerendoci di sviluppare uno sguardo sul mondo nuovo e puro,
proprio come quello di una bambina di nome Diamante.

Caterina Carloni

Diamante : Mastrocola, Elisabetta: Amazon.it: Libri

Di Cateca

Caterina Carloni, psicologa e psicoterapeuta