• Dom. Set 26th, 2021

VEDAM

IL POTERE DELLE PAROLE

Jodorowsky e la tarologia evolutiva

 101 total views

“Tarologia Evolutiva” è un termine coniato dal grande Alejandro Jodorowsky (Tocopila, 1929), autore poliedrico cileno e naturalizzato francese, che ha dedicato la sua vita allo studio della psiche attraverso i simbolismi delle immagini archetipiche degli arcani maggiori e minori dei tarots e i movimenti evolutivo-trasformativi dell’uomo.

Riprendendo gli studi di Jung sul concetto di sincroncità o principio delle corrispondenze significative, Jodorowsky si inoltra nell’universo dei simboli traendone spunti nuovi che lo conducono ad esplorare il mondo della psicomagia, della metagenealogia e delle costellazioni familiari. Tra i suoi lavori più celebrati, un posto di primo piano spetta alle ricerche sui tarocchi di Marsiglia, da lui ricostituiti secondo le originarie influenze e valori simbolici grazie alla collaborazione con Philippe Camoin, erede dei maestri fabbricanti di carte marsigliesi che hanno diffuso i Tarocchi di Marsiglia dal 1760. Ne è scaturito un classico delle letteratura tarologica, La Via dei Tarocchi (Editore Feltrinelli, 2014), in cui illustra una parte fondamentale del suo percorso artistico e terapeutico.

Una delle poche certezze condivise tra le varie scuole di pensiero (mistiche, esoteriche e psicologiche) è che i Tarocchi siano una raccolta di rappresentazioni significative simboliche collegate tra loro, carta dopo carta, e che riflettano il percorso esistenziale di ogni essere vivente attraverso le prove della Vita.

Il metodo junghiano di esplorazione degli Archetipi e dei Simboli permette di sviluppare un utilizzo etico delle carte che accompagna la persona lungo un viaggio responsabile ed evolutivo.

“La tua visione diventa chiara solo quando guardi dentro il tuo cuore. Chi guarda fuori, sogna. chi guarda dentro, si sveglia.” (C. G. Jung)

Nel metodo junghiano l’osservazione, la visualizzazione e la meditazione sull’Archetipo sollecita e libera le partiombra della personalità.

A differenza della Cartomanzia, che prende in considerazione gli aspetti predittivi dei tarots, la Tarologia di Jodorowsky è centrata su un lavoro di indagine interiore che porta il consultante a far emergere risposte che risiedono nel proprio Sé, nella propria Anima, grazie all’aiuto dei Simboli/Archetipi raccolti nelle 78 Carte (22 Arcani Maggiori e 56 Arcani Minori).

Jophelin: Serendipity - Tarologia

Sappiamo che ogni individuo custodisce in sé ogni risposta riguardo la propria esistenza ma a volte, a causa di condizionamenti, confusione, abitudini disordinate o altro, ha necessità di ricercare uno stimolo che lo aiuti a far riaffiorare tale risposta, che lo conduca ad una visione differente del problema e quindi ad affrontarlo responsabilmente apportando un cambiamento di prospettiva. Ecco che il Simbolo/Archetipo diviene un valido aiuto per scoprire, sciogliere, alleggerire, liberare blocchi e situazioni, mettendo in comunicazione la parte conscia con quella inconscia: un ponte tra mente ed anima.

Per approfondimenti: A. Jodorowsky, G. Farcet, Universo JodorowskyConversazioni su vita, arte, psicomagia e altri imbrogli sacri, Ed. Spazio Interiore, 1989.

Caterina Carloni

Avatar

Cateca

Caterina Carloni, psicologa e psicoterapeuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *